L’ape: un piccolo laboratorio biologico

Il rapporto degli esseri umani con gli animali richiama anche la nostra spiritualità. Viene da chiederci come mai comunichiamo con loro senza parlare, e utilizziamo un altro linguaggio modificato; però l’animale ci capisce, e lo osserviamo con il gatto e il cane, animali da compagnia, che ci sono più vicini, anche con il tipo di linguaggio.
Poi ci allontaniamo ancora di più verso animali, che sono meno propensi al nostro modo di comunicare, e diventa anche pericoloso stargli vicino. Ma un altro animale che potrebbe definirsi da compagnia è l’ape, che ci aiuta nel nostro lavoro, con compiti differenti dal gatto e dal cane.
Il cavallo è un animale docile che ha un rapporto di lavoro con l’essere umano. Ci sono altri esempi di animali che hanno una forma di collaborazione con il nostro lavoro, tipo gli uccelli. Da queste considerazioni, e non solo, c’è chi sviluppa il modo vegetariano di mangiare, cioè si alimenta soltanto con prodotti vegetali, essendo vegetaliano.
Quindi ci sono tanti comportamenti intermedi di alimentarsi, essendo vegetariani più o meno carnivori; chi mangia solo i prodotti che derivano dal latte, i formaggi e lo stesso latte, chi mangia solo le uova, come prodotti derivati dal mondo animale. Chi mangia soltanto del pesce, in modo che ognuno ha la sua alimentazione personalizzata.
C’è chi si nutre maggiormente del prodotto apiario come il miele e chi lo utilizza poco. Il miele è un prodotto biologico ad alto valore nutritivo perché contiene sostanze importanti come enzimi proteici, oligoelementi, sali minerali, vitamine, fruttosio. Anche se contiene il fruttosio l’indice glicemico non è molto alto. Si adopera come medicinale per stimolare le difese dell’organismo, aumentare la resistenza verso le patologie, è un energizzante e tonificante.
Altre sostanze utili che produce l’ape sono: pappa reale tonico ed energizzante, propoli antinfettivo, cera, e indirettamente fornisce il polline che trasporta da una pianta ad un’altra, o all’interno di una stessa pianta.

In sintesi: linguaggio-gatto-vegetaliano-personalizzata-enzimi-tonico.

25-03-2017
Dottor Renzi Fabio, farmacista

Precedente La luce bianca emanata dai fiori del Biancospino